Iscrizioni per l’a.s. 2012-2013 (CM 110/11 e CM 14/12)

14 Febbraio 2012

Il MIUR con la C.M. n° 110 del 29 Dicembre 2011, integrata con la C.M. n° 14/12, ha emanato le
disposizioni relative alle iscrizioni nelle scuole di ogni ordine e grado, fissando la data conclusiva di
tale operazione al 20 Febbraio 2012. 

L’art. 4 riguarda espressamente gli alunni con disabilità.
Si precisa che per l’iscrizione occorre la certificazione di disabilità di cui al DPCM n° 185/06 e il Profilo Dinamico Funzionale, che va aggiornato alla fine di ogni grado di scuola come previsto dall’art. 12 comma 8 della L. n° 104/92 e dall’art. 4 comma 4 del DPR del 24/02/1994.
Sulla base delle esigenze ivi indicate, vanno formulate nel PEI le richieste delle risorse necessarie (sostegno, assistenza per l’autonomia e la comunicazione, trasporto, assistenza igienica, eliminazione di barriere architettoniche e sensopercettive, etc.), come stabilito dall’art. 9 comma 15 e art. 10 comma 5 della L. n° 122/10, che richiama il principio del rispetto delle “effettive esigenze” dell’alunno, stabilito dalla L. n° 296/06 nell’art. 1 comma 605, lettera B.
Si precisa che gli alunni con disabilità frequentanti la scuola secondaria di primo grado che non hanno ancora compiuto 18 anni prima dell’inizio del nuovo anno scolastico e che conseguono agli esami solo l’attestato con la certificazione dei crediti formativi maturati, hanno diritto col semplice attestato ad iscriversi alle scuole superiori al solo fine di conseguire altro attestato agli esami finali.
OSSERVAZIONI
Circa le certificazioni necessarie per l’iscrizione, è da ritenersi che nulla sia mutato a seguito della Direttiva n° 14 del 29/12/2011 del Ministero della Pubblica Amministrazione e della Semplificazione secondo la quale “tutti gli status, le qualità personali e i fatti” di cui all’art. 46 del DPR 445/00 risultanti da certificazioni pubbliche debbono essere prodotti alle Amministrazioni Pubbliche tramite autocertificazione sostitutiva di atto di notorietà. Infatti l’art. 46 citato elenca
tassativamente le qualità personali che debbono essere autocertificate e tra queste non figurano le certificazioni di disabilità, pertanto all’atto dell’iscrizione si deve continuare a consegnare alla scuola la certificazione di cui al citato DPCM n° 185/06 in originale.
Quanto all’aggiornamento del Profilo Dinamico Funzionale (PDF) esso deve essere effettuato non dalla sola ASL, ma da tutto il GLHO composto dagli operatori della ASL che seguono l’alunno, da tutto il consiglio di classe dell’ultimo anno del grado di scuola e dalla famiglia come stabilito dall’art. 12 comma 5 della L. n° 104/92.
Pertanto è evidentemente illegittima la prassi secondo cui molte scuole richiedono alle sole ASL l’aggiornamento della Diagnosi Funzionale (DF) in luogo dell’aggiornamento del PDF che non è di competenza della sola ASL.
Tutto diverrebbe più semplice se si applicasse l’Intesa Stato-Regioni del 20/03/2008 che prevedeva l’accorpamento della DF con il PDF, ma che non ha trovato ancora attuazione (vedi scheda n° 255. L’Intesa Stato-Regioni del 2008 per l’accoglienza scolastica e la presa in carico degli alunni con disabilità).
Questo articolo inoltre chiarisce definitivamente che solo gli alunni che non hanno compiuto i 18 anni prima dell’inizio dell’anno scolastico possono iscriversi alle scuole superiori col semplice attestato.
La norma trova i suoi logici fondamenti nella sentenza della Corte Costituzionale n° 215/87 che ha affermato il diritto pieno ed incondizionato di tutti gli alunni con disabilità, anche gravissima, a realizzare l’inclusione nelle scuole superiori. Tale sentenza però, per essere applicabile, necessitava di una norma che consentisse l’iscrizione alle scuole superiori anche in assenza del diploma di licenza media.
Tale norma è stata emanata con l’art. 11, comma 12 dell’O.M. n° 90/01, confermata dall’art. 9 del DPR n° 122/09, secondo la quale però tale possibilità eccezionale è giustificata dalla necessità di consentire agli alunni con disabilità di adempiere l’obbligo scolastico sino al compimento del 18° anno di età come sopra detto, anche nelle scuole superiori.
05-01-2012
Salvatore Nocera
Responsabile dell’Area Normativo-Giuridica
dell’Osservatorio Scolastico sull’Integrazione dell’AIPD Nazionale

Ti potrebbe interessare anche...

Nessun commento

    Lascia un commento