DISABILI E ANZIANI. ARRIVA UN BONUS DALL’INPS: l’importo va da € 200 a € 1.200

13 Febbraio 2015

Debutta il progetto HOME CARE PREMIUM (HCP). Si tratta di un progetto messo a punto dall’INPS (bando pubblicato il 29 gennaio 2015) che riconosce un bonus per assistere anziani non autosufficienti e disabili con handicap gravi.                                                                                                                                     L’importo del bonus va da un minimo di 200 euro a un massimo di 1200 euro al mese e verrà erogato – in via sperimentale – per i 9 mesi che intercorrono tra il 1° marzo 2015 e il 30 novembre 2015.               Per la presentazione delle domande invece c’è tempo dal 2 febbraio sino al 27 febbraio alle ore 12.   L’invio dovrà avvenire in maniera telematica.

BENEFICIARI – Quanto ai destinatari del bonus, esso è destinato esclusivamente a dipendenti e pensionati pubblici che sono in condizioni di non autosufficienza o che assistono in casa persone non
autosufficienti o con disabilità grave. Sono interessati dal progetto anche i minori disabili, figli di dipendenti pubblici o pensionati deceduti.

CONDIZIONI – Condizione necessaria ai fini del riconoscimento del bonus è, all’atto della presentazione della domanda, di aver presentato una Dichiarazione Unica Sostitutiva (Dsu) finalizzata all’acquisizione della certificazione ISEE Sociosanitario riferita al nucleo familiare in cui è presente il beneficiario.
Tale attestazione, in particolare, è necessaria per determinare l’ammontare del contributo mensile erogato dall’Istituto in favore del beneficiario.
Va da sé, quindi, che se in sede di istruttoria della domanda, il sistema non rilevi una valida attestazione ISEE Sociosanitario, relativa al nucleo familiare ove compaia il beneficiario, la domanda sarà respinta.

TRATTAMENTO INTEGRATIVO – Oltre al suddetto bonus, il bando prevede anche l’assegnazione di un trattamento integrativo che può arrivare fino a un massimo di 2400 euro, importo che, in ogni caso viene concesso  in base allo specifico percorso assistenziale che il beneficiario deve seguire.

ACCERTAMENTI E SANZIONI – Infine, è opportuno ricordare che sia l’INPS che l’Agenzia delle Entrate eseguiranno controlli, anche a campione, e in tutti i casi in cui vi siano fondati dubbi sulla veridicità delle
dichiarazioni rese dal richiedente in autocertificazione e/o dichiarazione sostitutiva. Qualora risultassero dichiarazioni mendaci, falsità negli atti, uso o esibizioni di atti falsi o contenenti dati non corrispondenti a verità, i dichiaranti incorreranno nelle previste sanzioni penali.
Come specificato alle pagg 19 e 23 dell’avviso di cui al link, , se sono presenti i requisiti di gravità ed
economici che si valuteranno in sede di istruttoria, potrà finanziare anche SERVIZI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AD PERSONAM IN FAVORE DI STUDENTI CON DISABILITÀ VOLTI A FAVORIRE L’AUTONOMIA E LA COMUNICAZIONE, COSÌ COME INDENTIFICATI DALL’ARTICOLO 13, COMMA 3 DELLA LEGGE 104/1992. HANNO DIRITTO ALL’ASSEGNAZIONE DI TALE PRESTAZIONE INTEGRATIVA, NEI LIMITI DI BUDGET DISPONIBILE, GLI STUDENTI CON
ACCERTAMENTO DI HANDICAP EX LEGGE 104/1992 O IN POSSESSO DI UNA DIAGNOSI DI DSA EX LEGGE 170/2010

Siccome preliminarmente alla presentazione della domanda occorre
verificare di essere iscritti nella banca dati dell’INPS-gestione
dipendenti pubblici- È CONSIGLIABILE ATTIVARSI CON QUALCHE GIORNO DI ANTICIPO RISPETTO ALLA SCADENZA DEL BANDO

AUTORE: REDAZIONE FISCAL FOCUS
———————————————————————
Il bando è leggibile al link sottostante
http://www.inps.it/docallegati//Mig/Welfare/HCP%202014%20Avviso%20Home%20Care%20Premium.pdf

Ti potrebbe interessare anche...

Nessun commento

    Lascia un commento