Inizia il 2006: buon anno?

15 Gennaio 2006

Le vacanze, le feste e i fuochi d’artificio sono ormai alle spalle e si riprendono le attività quotidiane. Come tutti, anche noi della Fa.Ce. ci guardiamo attorno e ricominciamo il dialogo con le famiglie, le istituzioni, tutti coloro che vivono o si interessano di disabilità.
Ma il 2006 sarà un buon anno? In Italia si andrà a votare in aprile in un clima paradossale di scontro a 360 gradi, in Iraq continua una guerra (missione di pace?) dichiarata in nome prima della distruzione delle armi di massa, poi della democrazia, la povertà nel mondo e in Italia avanza, l’etica si allontana sempre più dalla vita economica, sociale e politica… Non sono propriamente dei buoni segnali, ma soprattutto ci accorgiamo che questo modo di vivere la civiltà non appartiene al sentire delle nostre famiglie. I valori che ci spingono sono diversi. La dignità, la giustizia, il senso del diritto, l’equità muovono i nostri passi e, nel nostro piccolo, cerchiamo di trasmettere questi valori non solo per le questioni inerenti la disabilità. La disabilità non è un terreno esclusivo per specialisti, ma riguarda la civiltà nel suo complesso.
In ogni caso, buon anno.

Ti potrebbe interessare anche...

Nessun commento

    Lascia un commento